Equa Italia

Pubblicato: 17 luglio 2011 in Oggi me la prendo con
Tag:, , ,

lo scontrino questo sconosciuto

Ma sì dobbiamo aprirci, devi essere più moderno. Non possiamo sempre essere il partito delle tasse.
Anche gli autonomi, i liberi professionisti, le piccole imprese hanno le loro ragioni. E anche loro sono strozzati dalla crisi, che alla fin fine non l’hanno mica creata loro. Non ce la fanno più con le spese, le tasse, in fin dei conti le piccole imprese sono famiglie, qualche dipendente, tutta gente onesta, che lavora. I commercianti non sono i veri nemici, è gente come noi.
Ma lo sai che Equitalia li sta portando alla rovina? Gli hanno sequestrato le macchine, la casa, tutto per debiti e tasse non pagate di poco conto. Con gli interessi debiti di mille euro diventano tremila in un mese, ci sono in giro cartelle impazzite, questi non ce la fanno più, così non è giusto. Questa gente va difesa.

Poi è venuto l’idraulico. La ricevuta? Cosa?
Mi arriva ancora l’acqua fredda nella doccia.

Poi sono andato dal meccanico, e mi ha fatto riparazioni per il doppio del preventivo che avevamo pattuito.

Poi sono andato alla Notte Rosa in Riviera e ho scoperto che i commercianti quella notte hanno dichiarato la metà di quello che hanno incassato.
E gli avevo anche lasciato un discreto patrimonio in birre e piadine.

Vi devono strangolare. Le tasse ve le devono far pagare tutte fino all’ultimo scontrino, fino all’ultimo centesimo, fino all’ultimo suv che vi siete comprati. Deve tornare Visco a farvi paura come si deve.
Vi devono portare via la casa, la macchina, la radio a transistor, i dischi di little tony, la moglie.

Annunci
commenti
  1. Sciuscia ha detto:

    Sai, una volta ho fatto un conticello alla veloce basato sui redditi dichiarati dagli italiani.
    Non sto ad annoiarti con i dettagli tecnici, che te sei uomo di litterae e non di conto, ma è venuto fuori che, statisticamente, quando incontro uno con una macchina superio a un’audi A4, 9 su 10 è uno che gliel’hai pagata te tramite la sua evasione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...