Che ce vorrà un punto dottò?

Pubblicato: 27 luglio 2010 in Non sono un uomo frivolo
Tag:, ,

4.24: tra poco più di un’ora suona la sveglia. E allora non vado nemmeno a dormire.
Il dott. Falasco dell’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma ha chiuso la mia cartella clinica alle 3.48.

Ha appena finito di operarmi ad una ferita da taglio dorso 1° dito mano destra. Non lesioni tendinee. Non deficit funzionali dei movimenti attivi e passivi di flesso-estensione e lateralità sino ai gradi estremi.
Ha irrigato prima la ferita con una soluzione salina. L’ha disinfettata con Betadine e H202. Ha praticato un’anestesia locale con lidocaina (dal nome speravo fosse un oppiaceo), ha esplorato la ferita, non ha evidenziato lesioni tendinee e l’ha suturata per piani con punti staccati di Vicryl 4/0 ed Ethilon 4/0.
Tre punti. Come l’Inter alla prima giornata. Gliel’ho detto.

Nell’attesa al pronto soccorso c’era Arianna, 16 anni, lasciata lì dai suoi amici dopo un incidente d’auto. Poi gli amici sono tornati, ma nessuno se la sentiva di svegliare il padre. In realtà non aveva quasi niente, solo dolore alla schiena. Ma imprecava come uno scaricatore di porto genovese. Tanto graziosa.
Quando il padre è arrivato era tranquillo. Le ha chiesto: “
Che t’hanno fatto? ‘na flebo? t’hanno attaccato er respiratore? ‘n carcio ar culo t’hanno dato?” Grazioso anche il padre.
Che cazzo te sei fatto tu?” mi ha chiesto.
Niente, mi sono tagliato un dito…
E vabbè me so tajato tante vorte io… però perchè ho fatto er macellaro pe trentacinquanni. Mo ho smesso, me so messo a venne cocci, aggeggi, carta pe pulisse er culo…
Arianna ha continuato a imprecare, soprattutto contro gli infermieri, e a mangiarsi i fonzies e a leccarsi le dita.
Poi qualunquismo sulle tasse e sulla sanità che non funziona (cazzo qui è un casino sul serio, voglio tornare in Umbria!) e che tanto so tutti uguali, sia Berlusconi che quell’artri, e allora mejo in America che almeno se sei ricco campi sennò mori.
Amen.

Ah, il prologo: alle 23.10 un pezzo del bicchiere che stavo lavando si è staccato di netto ed è andato ad infilarsi dorso 1° dito mano destra.
Sangue, imprecazioni, pulp, acqua ossigenata, pronto soccorso.

 

Un punto? Tre punti!

 

Annunci
commenti
  1. Sciuscia ha detto:

    Che bello.

    Cioè, non il tuo incidente, eh, il pezzo co’ Arianna.

  2. Silvia Marconi ha detto:

    Caro vecchio Vicryl..un po’ mi manca, abbiamo avuto una relazione molto stretta un tempo.
    Il pediatra di mia nipote scriveva sulle ricette: “Attenzione agli incidenti domestici”..potresti suggerirlo al Dott. Falasco se lo rivedi..

  3. Romina ha detto:

    poro ciccio… lo vedi che significa fa le faccenne de casa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...