Archivio per luglio, 2010

4.24: tra poco più di un’ora suona la sveglia. E allora non vado nemmeno a dormire.
Il dott. Falasco dell’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma ha chiuso la mia cartella clinica alle 3.48.

Ha appena finito di operarmi ad una ferita da taglio dorso 1° dito mano destra. Non lesioni tendinee. Non deficit funzionali dei movimenti attivi e passivi di flesso-estensione e lateralità sino ai gradi estremi.
Ha irrigato prima la ferita con una soluzione salina. L’ha disinfettata con Betadine e H202. Ha praticato un’anestesia locale con lidocaina (dal nome speravo fosse un oppiaceo), ha esplorato la ferita, non ha evidenziato lesioni tendinee e l’ha suturata per piani con punti staccati di Vicryl 4/0 ed Ethilon 4/0.
Tre punti. Come l’Inter alla prima giornata. Gliel’ho detto.

Nell’attesa al pronto soccorso c’era Arianna, 16 anni, lasciata lì dai suoi amici dopo un incidente d’auto. Poi gli amici sono tornati, ma nessuno se la sentiva di svegliare il padre. In realtà non aveva quasi niente, solo dolore alla schiena. Ma imprecava come uno scaricatore di porto genovese. Tanto graziosa.
Quando il padre è arrivato era tranquillo. Le ha chiesto: “
Che t’hanno fatto? ‘na flebo? t’hanno attaccato er respiratore? ‘n carcio ar culo t’hanno dato?” Grazioso anche il padre.
Che cazzo te sei fatto tu?” mi ha chiesto.
Niente, mi sono tagliato un dito…
E vabbè me so tajato tante vorte io… però perchè ho fatto er macellaro pe trentacinquanni. Mo ho smesso, me so messo a venne cocci, aggeggi, carta pe pulisse er culo…
Arianna ha continuato a imprecare, soprattutto contro gli infermieri, e a mangiarsi i fonzies e a leccarsi le dita.
Poi qualunquismo sulle tasse e sulla sanità che non funziona (cazzo qui è un casino sul serio, voglio tornare in Umbria!) e che tanto so tutti uguali, sia Berlusconi che quell’artri, e allora mejo in America che almeno se sei ricco campi sennò mori.
Amen.

Ah, il prologo: alle 23.10 un pezzo del bicchiere che stavo lavando si è staccato di netto ed è andato ad infilarsi dorso 1° dito mano destra.
Sangue, imprecazioni, pulp, acqua ossigenata, pronto soccorso.

 

Un punto? Tre punti!

 

Rivolevamo i vostri uuuaaa!

Pubblicato: 23 luglio 2010 in guardate
Tag:, ,

La reunion va di moda e porta sempre tanti soldi: il musicista a una certa età ha voglia di ritrovarsi con i compagni di gioventù e con un bel pacco di bigliettoni in più in tasca, il fan sa che l’occasione è unica o quasi per rivederli tutti insieme, e un po’ preso per il collo è anche disposto a spendere.
Gli esempi recenti sono tanti, Police, Deep Purple, Pink Floyd. Spesso, dopo l’incasso, i saluti e la nostalgia, ci si ridivide, come vecchi amici, giurando però di rivedersi presto.

Questi due si erano lasciati 10 anni fa tirandosi i piatti.
Uno aveva cercato di proseguire con il marchio originale, accompagnandosi però con impresentabili frontman e non riuscendo a combinare niente di rilevante.
L’altro aveva tentato di andare da solo, portandosi dietro il resto del gruppo, i fan e un seguito importante, ma dopo un buon inizio si era perso tra duetti patinati, elogi alla “lentezza” e deprimenti comparsate a XFactor.
La rottura era netta: dopo i successi di pubblico del ’95 e del ’97 (“Mondi sommersi”, primo cd acquistato con i “miei” soldi, trentatremilalire all’epoca) uno voleva tornare alle origini, mentre l’altro, stordito dal successo (piacere a tanta gente è una gabbia seducente) si era avviato sulla strada di un pop-rock scialbo e inutile. Il tutto condito da litigi sui diritti del nome e sull’uso dei vecchi successi e da battaglie tra stampa e tribunali. (altro…)

Ovvero, intercettazioni Mondiali: intervista semiseria con il Mechellone


ATTENZIONE: L'articolo che segue può sembrare apertamente misogino e razzista
Me ne dolgo fin d'ora, ma qualora la vostra sensibilità dovesse esserne urtata lo stesso,
uscite e fate un giretto da queste parti

Si chiudono i Mondiali più noiosi della storia

MEC: Finito di spazzare il cesso?
IO: magari solo spazzare, pulire dentro, con gel bagno e spugnetta
Che immagine sexy… quasi quanto la ragazza di Casillas!
e basta co sta storia di Casillas che bacia la ragazza… scena preparata dall’inizio del mondiale e finto stupore di lei!!!
beh lei gran gnocca però…
Si gran fica. Di certo in Tv ci sta per le sue doti da giornalista, due belle doti in primo piano…
e poi diciamolo, la donna non può e non deve parlare di calcio! Può fare altro, anche durante i Mondiali, anche mentre l’uomo guarda le partite… ma parlare di calcio no, anche perchè non potranno mai capire cos’è un fuorigioco! Poi chi le vuole vedere in tv durante i Mondiali?? Preferisco i baffi di Bartoletti, la pelata di Mazzocchi e la panza di Galeazzi!
Però la Venturona di casa nostra può… che fica! Senti sulle partite dell’ Italia che possiamo dire, che la birra era fresca e buona… basta però…
Vuoi dire che l’Italia, al netto della birra, era anche più brutta di come l’abbiamo vista?
Con 4 birre a capa c’ avevamo più equilibrio del poro capitano Cannavaro… Di la verità ci avevi pure scommesso sull’Italia che usciva subito vero? bastardo!
Scommesso no, anche se purtroppo l’avevo detto. Pensavo meglio però, ma non mi ero reso conto che avremmo giocato sempre con Iaquinta titolare…
…Rimpiangi il Trap vero?
Catenaccio tutta la vita! Poro Trap, in un Mondiale è uscito per colpa di Byron Moreno, agli Europei per il biscotto, con l’Irlanda per un colpo di mano… fossi in lui ci sciacquerei i piedi con l’acqua santa!
Scusa stavo a caga… senti ma lo sanno tutti che sei interista e gli juventini convocati non li reggi… quindi non sei attendibile….
certo, ci fosse stato Mourinho avrebbe vinto anche allenando il Nicaragua! Mourinho… commozione…
Chi avresti portato via? Dico in nazionale eh…. però non vale: la nutella, gli arrosticini, il vino del cantinone e facebook per pastura le potte….
allora nessuno! e basta parlà de Italia, che m’è venuta l’ulcera e la tristezza che me sto a ascolta Luci a San Siro…
Non te prende mai male… mai mai… però che sega sti spagnoli… mo festeggeranno 3 anni… Non meritava più l’Olanda? O la Germania… dai basta passaggetti e tacchetti da fichetti!
e certo! M’è toccato tifa crucchi e olandesi, che oggettivamente erano intifabili! Ma almeno l’Olanda ha provato a spiegare a tutti che il calcio è corsa, calcioni, lanci lunghi, palla in tribuna, pochi capelli, denti in faccia, venticinquenni che dimostrano quarant’anni, vittorie 1-0 con un tiro in porta, 2 fenomeni in squadra che creano e 9 scarponi che distruggono! Quella degli spagnoli è sfilata di moda, non calcio
…intanto è partita “Come mai”, la riproduzione casuale m’ammazza stasera…
Nel 2014 quando ci sarà il Mondiale in Brasile pensi di essere laureato?
per il 2014 saremo competitivi, Prandelli farà sicuramente un buon lavoro…
Ah te paga le tasse alla Sapienza…
queste sono solo provocazioni, avevo detto che non avrei risposto a domande su Cassano e Balotelli
La finale era targata XVI secolo però… in premio non ci stava la coppa ma un veliero, 40 acri di terra e tre popolazioni di negri….
che beffa per l’Africa! Primo mondiale e finale tra le due nazioni dei peggiori colonialisti della storia… poi dice che non se devono incazza i negri poracci?? So arrivati lì, gli hanno fatto vede il pallone, gli hanno spiegato come se gioca, dai dai negretti correte dietro al pallone, giocatece che poi quando se tratta de vince passamo noi alla cassa!
E infatti waka waka… il negro non puede!
waka waka… anche la canzone razzista gli hanno fatto… ma quando verrà la riscossa negra contro l’Europa imperialista e verranno a schiantarci armati di frecce, bonghi e cazzi enormi??
Così se rivinciamo noi ti dichiari europeo purosangue e magari conservatore… se invece vincono i buga buga… te cali le mutande e sei dei loro… scuola dalemiana direi…
buga buga è troppo razzista dai… però… waka waka buga buga… suona anche bene
Pero Shakira è scopabile…
Ma parliamo d’altro sempre in ordine di colonialismi… Gli Usa al prossimo mondiale potrebbero fare bene…

chi lo dice? il polpo Paul? ormai mi fido solo di lui…
Dai spiega la tua teoria… senno che intervista è?
scusa m’ero perso a guarda una su facebook… certo gli americani potenzialmente possono dominare anche nel calcio come in tutti gli altri sport… per adesso restano inferiori solo perchè pensano che il pallone va schiacciato in rete dopo un salto di tre metri… appena capiranno questa piccola differnza diventeranno fortissimi e vinceranno tutte le partite 105-97
E il poro Maradona ? le Vuvu”zeta” le usava per altro lui…..
come pensavano di far allenare una nazionale di calcio a un cocainomane?? sarebbe come fare sottosegretario un camorrista… ma certe cose succedono solo in Argentina per fortuna!
E voi Pd di segretari e sottosegretari ve ne intendete…
solo segretari, non ce ricordamo più che cos’è un sottosegretario…
Casini proprio non glielo volete lascia al povero Berlusca… quanto vi piace prendere quei quattro voti dei democristiani? E’ come per l’Uruguay rivincere un mondiale…
adesso possiamo restituirglielo con la garanzia…. piuttosto, non sapevo che tutto passasse per gli attici del Blatter della politica italiana…
Di la verità una capatina a portare il famoso “gelato” ce l’hai fatta te….
c’erano tutti d’altronde…
Anche il cardinale in sottana….
ma parlavamo di Mourinho, no?
Dai che passa media player….Rimmel?… Eskimo?… La canzone dell’ amore perduto? o un evergreen Giudizi universali?
peggio, smashing pumpkins
Ah cazzo…tonight tonight?
the infinite sadness
Senti quando sarai un bellissimo quarantenne come dice Nanni Moretti ai tuoi figli e alla tua moglie ballerina brasiliana cosa gli racconterai di questi mondiali? oltre che bevevi birra e mangiavi 5 pacchetti di patatine… e bestemmiavi ai cambi di Lippi… e alle cappelle di Cannavaro
chiederanno come ha fatto a vincere la Spagna quello che resterà il suo unico mondiale, dirò che la squadra campione del mondo doveva per legge mandare i giocatori più scarsi che aveva sennò era troppo forte, e poi che non mi ricordo altro perchè al tempo ero impegnato a pensare all’ultima ex che mi aveva lasciato… Mourinho
Ah pensavo altre di ex…
buonanotte
mi attendono le piastrelle della cucina…
…antani?
eh?
Buonanotte


Consigli per la lettura: Luci a San Siro – Roberto Vecchioni

Alle 3 del pomeriggio il Senato è circondato. Ci sono poliziotti in ogni angolo, camionette, assetto da guerra.
Terroristi?
No, terremotati.
In mattinata ci sono stati feriti tra i manifestanti, ma li chiamano tafferugli.

5000 contro 14 e semo sempre noi che caricamo? si lamenta un poliziotto.
Dimentica che guarda caso i feriti sono sempre tra i manganellati, mai tra i manganellatori.
Ma che c’hanno da protesta che il Governo gli ha fatto tutto, aggiunge un altro.

Posso passare e seguo a distanza il corteo. Ma questi non c’hanno mai un cazzo da fa?? si lamenta invece una signora che non può passare. Provo ad abbozzare che questi qua, come li chiama lei, hanno perso tutto e protestano perchè per il Governo ora dovrebbero anche ricominciare a pagare le tasse, ma lei scuote la testa e se ne va. Deve andare a lavorare, o magari solo a prendersi un caffè in Piazza Navona.

Mi infilo nella folla, tra le bandiere neroverdi di L’Aquila, tra le magliette 3.32 am e gli slogan. Vedo gente pacifica ma incazzata e penso che la loro protesta vale più di qualsiasi altra manifestazione.
Ma perchè a L’Aquila la gente continua a votare Berlusconi? Solo pochi mesi fa la Provincia è passata nelle mani del Pdl, sconfitta la bravissima Stefania Pezzopane. Perchè, se è vero che i telegiornali non ci fanno vedere la realtà, la città non si ribella, non manda un segnale? Cerco un perchè guardando queste facce, non resisto e lo chiedo direttamente a loro. Perchè?

(altro…)